Cesoie a ghigliottina

La tecnica tradizionale del taglio della lamiera è denominata cesoiatura. Questa lavorazione viene effettuata appunto da macchine chiamate Cesoie. La cesoia a ghigliottina è essenzialmente costituita da due lame, una lama fissa posta nella parte inferiore della macchina e su cui viene posizionato il foglio di lamiera da tagliare, ed una lama mobile posta sulla parte superiore che viene azionata da pistoni oleodinamici a loro volta azionati da una centralina idraulica. Le cesoie, inoltre, si compongono anche di un dispositivo soprannominato premi-lamiera che consente di tenere fermo il materiale durante la lavorazione. Un ultimo dispositivo sempre presente in questa tipologia di macchinari è rappresentato dalle guide regolabili che permettono lo scorrimento del foglio di lamiera. Le cesoie a ghigliottina variano in base alla dimensione delle lame che possono raggiungere i 6 metri di lunghezza ed in base allo spessore che possono tagliare con capacità di taglio fino a 30 mm. Nelle cesoie di grandi dimensioni, la lama superiore non è sempre rettilinea ma presenta una leggera curvatura, questa curvatura ha lo scopo di ridurre lo sforzo della macchina in fase di taglio sfruttando il cosiddetto "effetto forbice". Per un ulteriore approfondimento vi invitiamo leggere questo articolo pubblicato sul nostro blog: "Come funziona una cesoia per il taglio della lamiera"

scopri di più

Ricerca

Vuoi vendere dei macchinari usati?

Pubblica gratis il tuo macchinario e trova acquirenti in tutto il mondo

inizia a vendere

Descrizione

La tecnica tradizionale del taglio della lamiera è denominata cesoiatura. Questa lavorazione viene effettuata appunto da macchine chiamate Cesoie. La cesoia a ghigliottina è essenzialmente costituita da due lame, una lama fissa posta nella parte inferiore della macchina e su cui viene posizionato il foglio di lamiera da tagliare, ed una lama mobile posta sulla parte superiore che viene azionata da pistoni oleodinamici a loro volta azionati da una centralina idraulica. Le cesoie, inoltre, si compongono anche di un dispositivo soprannominato premi-lamiera che consente di tenere fermo il materiale durante la lavorazione. Un ultimo dispositivo sempre presente in questa tipologia di macchinari è rappresentato dalle guide regolabili che permettono lo scorrimento del foglio di lamiera. Le cesoie a ghigliottina variano in base alla dimensione delle lame che possono raggiungere i 6 metri di lunghezza ed in base allo spessore che possono tagliare con capacità di taglio fino a 30 mm. Nelle cesoie di grandi dimensioni, la lama superiore non è sempre rettilinea ma presenta una leggera curvatura, questa curvatura ha lo scopo di ridurre lo sforzo della macchina in fase di taglio sfruttando il cosiddetto "effetto forbice". Per un ulteriore approfondimento vi invitiamo leggere questo articolo pubblicato sul nostro blog: "Come funziona una cesoia per il taglio della lamiera"